You are here: Home » Cinema » Guerre Stellari: una storia lunga quarant’anni

Guerre Stellari: una storia lunga quarant’anni

Guerre Stellari″ è una saga cinematografica tra le più amate dell’intera storia del cinema: poche altre produzioni, infatti, sono riuscite nel tempo ad entrare così in profondità nell’immaginario collettivo, creando suggestioni difficili da dimenticare. Anche la sua storia, inoltre, è particolarmente lunga e curiosa: nel 1977 è stato proiettato sul grande schermo ″Episodio IV – Una nuova speranza″, il primo film della ″Trilogia originale″.

Negli anni successivi questa pellicola è stata seguita da ″Episodio V – L’Impero colpisce ancora″ e da ″Episodio VI – Il ritorno dello Jedi″. Circa vent’anni dopo, nel 1999, è stato prodotta la cosiddetta ″Trilogia prequel″, composta da ″Episodio I – La minaccia fantasma″, da ″Episodio II – L’attacco dei cloni″ e da ″Episodio III – La vendetta dei Sith″. Nel 2015, invece, gli appassionati di ″Guerre Stellari″ hanno potuto tornare al cinema per seguire ″Episodio VII – Il risveglio della Forza″: si tratta del primo capitolo della ″Trilogia Sequel″, il cui compimento avrà luogo nei prossimi anni.

George Lucas: tutto ha avuto inizio da lui

Come gli appassionati di ″Guerre Stellari″ sanno perfettamente, tutto l’universo dedicato a questa saga cinematografica è stato creato da George Lucas, uno degli autori cinematografici più cari al grande pubblico.

Al suo attivo alcuni film piuttosto rilevanti come, per esempio, ″American Graffiti″, l’intera saga dedicata all’archeologo Indiana Jones, ″Willow″ e ″Alla ricerca della Valle Incantata″. I film legati alla famiglia Skywalker, però, sono sicuramente il suo fiore all’occhiello: il celebre cineasta scrisse di getto negli anni Settanta l’intera trama di questa suggestiva galassia narrativa, delineandone con esattezza i personaggi, i colpi di scena e le atmosfere. Una fantasia davvero sconfinata.

La trama: Jedi, contrabbandieri e strane creature

La trama di ″Guerre Stellari″ è piuttosto complessa ed articolata: tutta la vicenda è ambientata in una galassia molto lontana dove vige una situazione di relativa pace grazie al controllo effettuato dalla Repubblica Galattica.

Essa viene servita dai mitici Jedi, un ordine di potenti e saggi guerrieri caratterizzati da incredibili abilità mentali. Purtroppo, la Repubblica contrasta gli interessi economici di una potente Federazione: tale organizzazione finanzierà quindi i pericolosi Sith, combattenti comparabili ai nostri Jedi per forza ed abilità ma completamente privi della loro tempra morale. Col tempo, questa contenuta setta prenderà il controllo dell’intera galassia: questo avvicendamento sarà causato in gran parte dal tradimento di Anakin Skywalker, giovane Jedi dal grande potere, e provocherà il quasi totale sterminio di questi valorosi ed affascinanti combattenti. Star-Wars_0

Col passare degli anni, l’Impero si impossessa pianeta dopo pianeta dell’intera galassia: solo una sparuta resistenza prova a contrastare questa spietata dittatura. Essa viene condotta dalla giovane e coraggiosa Leia Organa, membro del Senato galattico: nel corso della ″Trilogia originale″ si uniscono a lei il giovane Luke Skywalker, il cinico contrabbandiere Han Solo ed il suo co-pilota Chewbacca.

Il giovane Skywalker scoprirà, grazie all’intervento di Obi-Wan Kenobi e del saggio Maestro Joda, di essere uno Jedi in potenza: dopo un faticoso addestramento, il nostro protagonista riuscirà ad eliminare il perfido imperatore Palpatine ed il suo luogotenente Darth Vader, portando nuova speranza all’interno della Resistenza.

I protagonisti: Carrie, Harrison e Mark

Senza dubbio, la produzione di ″Guerre Stellari″ ha sempre avuto grande capacità di scegliere i volti adatti a realizzare i suggestivi personaggi dei film. Tra essi dobbiamo ricordare i principali interpreti della ″Trilogia originale″: il contrabbandiere Han Solo è sicuramente il primo ruolo importante di Harrison Ford, una delle stelle di Hollywood più amate e conosciute. L’affetto per questo personaggio era così forte che il divo è tornato nel 2016 a vestire i suoi panni in ″Il risveglio della Forza″.

L’indomita ed intraprendente Leia, invece, ha il volto della sofisticata Carrie Fisher: le sue tuniche e la sua particolare acconciatura l’ha resa una delle figure più iconiche dell’intera saga. Anche per dare vita a Luke Skywalker è stato scelto un ottimo attore: il giovane Jedi è Mark Hamill. Questo ruolo gli ha regalato fama mondiale e l’ha reso una vera e propria leggenda di Hollywood.

Gli altri interpreti: tra vecchie glorie e stelle nascenti

Oltre ai tre protagonisti, però, altri grandi nomi hanno preso parte a ″Guerre Stellari″. Obi-Wan Kenobi, maestro tanto di Anakin quanto di Luke Skywalker, può vantare la presenza di Alec Guinness: si tratta di un attore britannico che ha fatto la storia del cinema partecipando a pellicole del calibro di ″La signora omicidi″, ″Il cigno″, ″Il ponte sul fiume Kwai″, ″Il nostro agente all’Avana″, ″Lawrence d’Arabia″ e ″Il dottor Zivago″.

Il suo è uno dei personaggi più suggestivi dell’intera saga cinematografica. Nella ″Trilogia prequel″, invece, il testimone di Guinness viene raccolto da Ewan McGregor, attore scozzese noto per la sua indimenticabile interpretazione in ″Trainspotting″ ed in ″Big Fish″. Menzione d’onore per la bella Natalie Portman: l’attrice ha interpretato nei primi tre episodi della saga la Regina Padmé Amidala, l’amore proibito del torbido Anakin Skywalker.