You are here: Home » Tecnologia » Come verificare la copertura della fibra Tim

Come verificare la copertura della fibra Tim

Fibra ottica Tim: la migliore sul territorio

La fibra ottica è il metodo migliore per connettersi ad internet. Attualmente la copertura nazionale si poggia su due differenti reti di cavi a fibra ottica, diffusi in modo capillare su tutto il territorio nazionale. Da una parte, Fastweb ha iniziato la distribuzione di internet superveloce a partire dalle grandi città italiane, portando in molte case la sua fibra. Tuttavia benché garantisca buone prestazioni, il funzionamento della rete è legato alla presenza di corrente elettrica.

Questo significa che la connessione, se va via la luce, decade. Dopo la grande diffusione di questi cavi, anche Tim ha avviato la posa dei cavi a fibra ottica su tutto il territorio. La copertura della fibra Tim è in continua evoluzione a livello geografico e nuove centraline di connessione nascono ogni giorno.

A differenza inoltre dei cavi di vecchia generazione, la fibra Tim garantisce il mantenimento della connessione anche in assenza di corrente, rendendo il servizio offerto nettamente più stabile e sicuro, continuando in ogni caso a garantire elevate prestazioni e altissima affidabilità.

La copertura della fibra Tim non è ancora assicurata e garantita su tutto il territorio nazionale. Le grandi città e i centri maggiori di tutte le regioni possono già contare su una fitta rete di connessione e il grande numero di centraline distribuite su tutto il territorio fanno si che le riduzioni di velocità legate alla distanza dalla centralina (maggiore è la distanza tra l’abitazione e la centralina, maggiore sarà il fattore di dispersione che porta ad una riduzione anche consistente della velocità) siano pressoché irrilevanti.

Al contrario, molti piccoli centri e molti comuni italiani non sono ancora raggiunti dal servizio o non lo sono completamente quindi possono verificarsi situazioni in cui il vicino di casa ha la fibra a 100 mega, mentre il dirimpettaio deve ancora utilizzare il servizio di ADSL.

In questi casi si può solo aspettare che anche la propria casa sia raggiunta dalla fibra, fatto che avviene nel corso di un tempo estremamente breve, data la continua espansione della rete e della copertura della fibra Tim.

Come verificare la copertura della fibra Tim nella propria casa

Prima di sottoscrivere un contratto di fibra per la connessione di casa, è fondamentale verificare che la casa stessa sia effettivamente raggiunta dalla fibra. Se non si effettua questo controllo, si rischia di sottoscrivere un contratto che poi non può, per cause di forza maggiore, essere rispettato. In altre parole, si rischia di pagare la fibra ma continuare a navigare con l’ADSL.

Per verificare la copertura della fibra Tim si possono seguire due differenti strade. Da una parte è possibile affidarsi direttamente agli operatori del 187 o ad un centro Tim, che si occuperà della verifica per conto del consumatore. Se invece si desidera verificare autonomamente la copertura della fibra Tim per la propria casa, basta andare sul sito impresasemplice.it.

Sul sito, nella sezione verifica copertura della fibra Tim, è sufficiente inserire l’indirizzo dell’impianto che si desidera attivare per avere immediatamente e in forma assolutamente gratuita, tutte le informazioni riguardo la copertura.

Per inserire l’indirizzo basta selezionare provincia, comune e indirizzo; il sistema restituirà immediatamente i dati riguardo la copertura dell’ADSL a 7 o 20 mega e riguardo la fibra a 100 o 300 mega.