You are here: Home » Televisione » 4 buoni motivi per vedere Shameless

4 buoni motivi per vedere Shameless

Tra le serie televisive che negli ultimi anni hanno catturato l’attenzione e ottenuto il plauso di critica e pubblico vi è senza dubbio “Shameless”. Questa serie americana, che è un remake di una britannica recante lo stesso titolo, fu voluta fortemente da John Wells, ovvero uno dei padri di “E.R”, una tra le serie televisive più importanti degli ultimi 25 anni. Al momento la serie, che in America va in onda su Showtime, è arrivata al sesto anno di programmazione e utilizzando un gergo da serie tv, gode di ottima salute.

Il merito è dovuto a tanti fattori che ne fanno una delle serie di maggiore qualità del panorama internazionale. La trama di base è in se molto semplice, perchè la serie non è altro che il racconto delle vicende dei Gallagher, una famiglia allo sbando composta da Frank, uomo di mezza età sempre attaccato alla bottiglia, e dai suoi sei figli.

Questa serie, che si svolge a Chicago, è riuscita dove molte altre hanno fallito, ovvero il portare davanti agli occhi degli spettatori una tematica controversa e difficile come quello di un nucleo familiare disastrato. Shameless riesce dove molti altri hanno fallito ed è una serie che merita senza dubbio di essere vista. Di seguito ecco alcuni motivi per cui se ancora non le si è concesso parte del proprio tempo libero sarebbe davvero il caso di farlo quanto prima.

Il livello qualitativo della serie

Shameless ha due caratteristiche difficilmente riscontrabili in altre serie e che finora è riuscita a mantenere inalterate: riesce ad essere strutturata in modo coerente, sempre con logica e senza forzature messe in campo per compiacere un certo tipo di spettatore e, allo stesso tempo, riesce ancora oggi a stupire chi la segue.

Va poi segnalata la sua elevata qualità da un punto di vista prettamente tecnico e qui il riferimento è al modo in cui viene girata e alla grande cura degli interni e della fotografia. Inoltre va detto che le storylines fin qui narrate e portate avanti hanno sempre dato la sensazione di essere sviluppate da parte degli sceneggiatori senza farsi influenzare, come capitato in altre serie, dalle critiche così come dai giudizi positivi dei fan.

La volontà di chi scrive le sceneggiature di Shameless è quindi quella di offrire qualcosa di originale e che prescinda da quello che si aspettano i fan: è questo che secondo molti addetti ai lavori consente alla serie di mantenere ancora oggi un ottimo livello.

Il coraggio degli sceneggiatori

Un punto legato a quanto detto prima è quello che porta a parlare del coraggio mostrato dagli sceneggiatori di Shameless in tutti questi anni. Con questa serie non capiterà praticamente mai di pensare che chi ha scritto la sceneggiatura avrebbe potuto fare qualcosa di più e di meglio, che avrebbe potuto osare qualcosa di più. shameless-original

Questo ha portato la serie ad essere sempre imprevedibile per chi la guarda e a mostrare evoluzioni delle storylines che quasi nessuno avrebbe mai immaginato, il tutto però mai a discapito della coerenza narrativa a cui si accennava prima. Inoltre, altra cosa su cui va messo l’accento è come ogni cosa non accada mai per caso in questa serie e come spesso sia capitato che eventi accaduti ad esempio ad inizio serie siano stati poi compresi fino in fondo da chi segue la serie solo alcune stagioni dopo.

Il cast

Ogni serie di ottimo livello ha alle spalle un ottimo cast. Quanto detto appare effettivamente banale, ma non si può prescindere dall’elogiare il cast di questa serie. Ed è solo grazie ad attori di grande livello che una storia ottimamente scritta, una regia di ottima fattura, una fotografia eccelsa, possono saltare all’occhio dello spettatore.

Quindi Shameless deve una buona parte del proprio successo ad un gruppo di attori che, a cominciare dal candidato al premio Oscar William H. Macy ha contribuito a renderla ciò che è, ovvero una serie cult. Non va poi dimenticato il fatto che quando è iniziata, molti degli attori protagonisti erano semi-sconosciuti e che è grazie alle ottime prove fornite in Shameless se si sono affermati nel panorama del piccolo schermo prima e del cinema poi.

La caratterizzazione dei personaggi

Se dei bravi attori sono fondamentali per rendere una serie tv interessante, ancora più fondamentale è che i personaggi che sono chiamati ad interpretare siano ben caratterizzati. Ebbene, in Shameless quello che si vede è qualcosa di terribilmente concreto, perchè non vi sono elementi fantasy, horror o crime: quello che lo spettatore è davanti è la semplice, nuda e reale rappresentazione di una famiglia di sbandati.

Shameless porta sul piccolo schermo una realtà che spesso è accanto allo spettatore nella vita di tutti i giorni, ma che si preferisce non vedere. Ecco, si può dire che Shameless riesca in modo egregio, attraverso la caratterizzazione di ogni singolo personaggio, puntata dopo puntata, a dipingere in modo reale questa realtà, spesso taciuta e nascosta in una società come quella occidentale.

Un altro punto a favore di questa serie, sempre fermandoci ai personaggi, risulta essere la loro profonda caratterizzazione psicologica, che rende tutti indispensabili per la riuscita della serie agli occhi dello spettatore, il quale però può anche trovarsi ad essere attratto e a seguire con particolare trepidazione le vicende di un semplice personaggio secondario: potere di una sceneggiatura di ottimo livello e mai banale.